Crea sito

A R R O G A N Z A

http://lordinedellamore.altervista.org/chisiamo.html

Uno degli ostacoli principali nel conseguire l’Illuminazione è l’arroganza:
un senso di orgoglio che ci fa sentire molto importanti.
Le avversità tendono a sgonfiare questo atteggiamento pomposo,
conferendo maggiore umiltà alla nostra pratica.
Spesso i tibetani paragonano l’arroganza alla terra che si trova in cima agli alti picchi della montagna, uno strato così fine dove non può crescerci nulla.
Ma quando il suolo della cima scivola, scivola giù nella valle, diventa una fertile base per il raccolto.
Così analogamente, è nella valle dell’umiltà che crescono le qualità dell’Illuminazione, non sui nudi picchi dell’arroganza. B. Alan Wallace

*LA NOSTRA RESPONSABILITA'* - progredire, per aiutare gli esseri intorno a noi e tutta la creazione .

http://lordinedellamore.altervista.org/chisiamo.html

"Sforzatevi di prendere coscienza dei legami che vi uniscono non solo ai membri della vostra famiglia, ma anche a tutta la società. E qual è la natura di questi legami?

Ogni volta che progredite, le ricchezze e le luci che ricevete influenzano tutte le persone alle quali siete legati, siano esse vicine o lontane.
Grazie al vostro avanzamento, anch'esse avanzano.
Forse non se ne accorgono, ma la realtà è questa: esse progrediscono grazie a voi.
E vale la stessa cosa se cominciate a lasciarvi andare, a offuscarvi:
la vostra famiglia e la società, che sono legate a voi, a causa vostra subiscono cattive influenze.
È così che trascinate gli esseri verso la luce o verso le tenebre.
Vedete, la vostra responsabilità va molto lontano.
Volete essere utili, aiutare tutta l'umanità, e anche gli animali, le piante e le pietre?
Sforzatevi ogni giorno di rendere la vostra vita più pura, più ricca e più luminosa, poiché sottilmente, impercettibilmente, voi trascinate tutta la creazione verso l'alto.
E vedendo che attirate benedizioni su tutti gli esseri, le entità del mondo invisibile vengono a ricompensarvi."
Omraam Mikhaël Aïvanhov

Ci sono giorni...

http://lordinedellamore.altervista.org/chisiamo.html

Ci sono giorni in cui il tempo
sembra essersi fermato ad aspettare,
altri in cui tutto sembra correre e sfuggirti di mano.
Ci sono giorni in cui l’aria è fresca
e il sole sulla pelle riscalda e consola,
altri in cui tutto sembra essere troppo pesante da sopportare…
Ci sono giorni che passano inosservati,
altri che vorresti non finissero mai.
Ci sono giorni di lacrime e nostalgia,
altri pieni di promesse
Ci sono giorni come questo in cui tutto mi sembra possibile.
“Per innumerevoli vite ho vagato
cercando invano il costruttore di questa casa.
Doloroso invero è continuare a rinascere.
Oh, costruttore! Ora ti ho trovato.
Non costruirai più questa casa. Tutte le tue assi sono rotte,
La trave di colmo è spezzata.
La mia mente ha raggiunto la libertà suprema
Estinto è ogni desiderio”.
B U D D H A

BENE E MALE, GIOIA E DOLORE, DUE FACCE DELLA MEDESIMA MEDAGLIA!

http://lordinedellamore.altervista.org/chisiamo.html

Dio visita l’essere umano sia tramite le sofferenze sia tramite le gioie.
Per superare le fatiche e le sofferenze nella sua vita, l’essere umano deve affrontarle come affronta le gioie. Poiché si muove tra due poli, tra contrasti, l’essere umano deve occupare la posizione intermedia e da lì regolare le cose. Ciò significa elaborare una filosofia con cui risolvere le sue contraddizioni e le sue fatiche. È stato detto nelle Scritture: “Tutto ciò che accade nella vita di colui che ama Dio si trasformerà in bene.” È una Legge di scambio degli stati.
*PETER DEUNOV// Beinsa Douno*

La vita è un gioco: giocalo.

http://lordinedellamore.altervista.org/chisiamo.html

Bisogna riconoscere che gli sport e la musica hanno lo scopo di dare salute e contentezza all’essere umano; l’efficienza fisica e la salute mentale sono ugualmente importanti. Insieme al corpo grossolano c’è il corpo sottile;abbiatene cura facendo gli esercizi spirituali che vi aiutano a raggiungere il Divino

Sessualità femminile

Sono più sessuali gli uomini o le donne?
In realtà esiste un modo di vivere la sessualità al femminile e al maschile.
La donna è un essere più corporeo rispetto all'uomo. Eros è un principio vitale profondamente radicato nel corpo della donna. Ma spesso questo è stato represso ed è rimasto inespresso.  Vi è una connessione profonda tra vagina e alcune aree del cervello.
Spirito, psiche e materia non sono piani nettamente distinguibili. Il corpo è la chiave di acesso alla divinità.

La scelta giusta è quella istintiva, non quella razionale

Cerchio di Costellazione ESCAPE='HTML'

Credi in te...Stabilisci i tuoi obiettivi, credi in quello che fai, sii responsabile, ambizioso e determinato, pensa sempre in grande e sii molto ottimista: senti sempre la sicurezza di raggiungere i tuoi traguardi e di superare qualsiasi sfida. I fallimenti non esistono: ogni esperienza della vita contribuisce alla tua crescita interiore e a creare riferimenti utili per il tuo futuro. Le difficoltà sono sfide, le emozioni negative sono solo stimoli che ti guidano verso il traguardo. 

Ceremonia a Madre Terra

Io posso fare qualcosa per la pace nel mondo. Io posso e voglio fare la mia parte pregando, meditando e parlando con vera compassione. Io intendo dare a tutti l'energia dell'Amore. ♥

http://www.net-parade.it/cgi-bin/link.aspx?utente=BrunoMaria

...Ogni volta che si rinuncia a qualcosa, ci si illude. Cosa ne dite? Ci si illude. A cosa si rinuncia? Ogni volta che si rinuncia a qualcosa, si rimane legati per sempre all’oggetto della rinuncia.
In India c’è un guru che dice: “Ogni volta che viene da me una prostituta , non mi parla d’altro che di Dio. Mi dice :”sono stufa della vita che faccio. Voglio Dio”. Ma ogni volta che viene da me un prete, non mi parla d’altro che di sesso”.
Infatti, quando si rinuncia a qualcosa, si rimane vincolati a quella cosa per sempre. Quando si combatte qualcosa, le si è legati per sempre. Finché la si combatte, le si dà potere. Le si dà un potere pari a quello impiegato per combatterla.
Dunque bisogna “accogliere” i propri demoni, perché combattendo contro di essi si dà loro potere. Nessuno ve l’ha mai detto prima d’ora? Quando si rinuncia a qualcosa vi si rimane legati. L’unico modo per uscirne è non lasciarsi ingannare. Non rinunciate, ma non lasciatevi ingannare. Cercare di capire il vero valore di quella cosa, e non avrete bisogno di rinunciarvi: semplicemente, vi cadrà dalle mani.
Anthony De Mello

Momenti di riflessione...ogni momento è buono per riflettere sulla nostra vita....e pensare se ciò che stiamo facendo in quel momento è la cosa giusta per noi chissà..

 

…La verità può essere paragonata ad un diamante multi facce. Ogni essere umano detiene, nel profondo del suo cuore, una differente sfaccettatura della verità. Quando tutte le sfaccettature degli esseri umani vengono messe insieme creano la pietra preziosa della verità intera inerente all’esperienza umana…

 La scelta giusta è quella istintiva, non quella razionale

Quando ci si pone davanti alla domanda "Cosa è giusto e cosa è sbagliato?" ritengo che sia necessario distinguere tra due ambiti fondamentali: quello dello studio della realtà esteriore e quello dello studio della realtà interiore. Il primo porta alla Sapienza, il secondo alla Saggezza.

Tale distinzione è fondamentale perché mentre nella realtà esterna esiste una realtà assoluta e ben definita ed esiste quindi un giusto assoluto ed uno sbagliato assoluto, quando trattiamo dei comportamenti umani e quindi delle nostre realtà interiori il giusto e lo sbagliato sono sempre relativi. Intendo dire che qualsiasi scelta che una persona fa riguardo la propria vita e le relazioni con gli altri è sempre quella giusta.

Può capitare che la stessa persona abbia comportamenti diversi in circostanze simili, ma tutte tali scelte sono sempre giuste poiché dipendono dal contesto. Le scelte ed i comportamenti umani sono sempre relativi in quanto dipendono sempre dal contesto. Ed in quanto tali sono sempre giusti.

La stessa cosa non capita nell'ambito della realtà esteriore, intesa come comprensione della realtà al di là dei comportamenti umani. Ad esempio, non si può dire che è vero che la Terra ruota attorno al Sole ed è vero anche che il Sole ruota attorno alla Terra. Sono contraddizioni palesi, verificabili, ed in quanto tali non possono essere entrambe vere. Mentre la realtà esterna è sempre verificabile, la realtà interiore non lo è.

La realtà interiore è strettamente legata al nostro lato emotivo. Sono infatti le nostre emozioni (istinto) che ci guidano ad agire in un certo modo piuttosto che in un altro. E nei rapporti umani dovrebbe sempre essere così. La parte razionale di ognuno di noi dovrebbe essere utilizzata solo per comprendere la realtà esteriore e quindi per fini speculativi.

La realtà interiore è la parte più preziosa di ognuno di noi. E' quella parte che viene guidata direttamente dalla nostra anima. Le scelte ed i comportamenti istintivi sono infatti quelli fatti col cuore. Sono quelli in cui la nostra anima esprime il suo amore attraverso le emozioni. Lo studio della realtà esteriore è invece decisamente meno importante ma comunque utile per crescere in modo completo. Anche la comprensione della realtà esteriore è guidata dall'anima ma in modo indiretto, attraverso l'utilizzo della mente.

La differenza sostanziale quindi tra la Sapienza e la Saggezza è che la Sapienza si basa sulla conoscenza di una realtà assoluta e verificabile, mentre la Saggezza si basa sulla conoscenza di una realtà relativa e non verificabile. Ma entrambe tali virtù si raggiungono attraverso l'utilizzo del cervello, sebbene si utilizzino rispettivamente le capacità emotive nel caso della Saggezza e le capacità mentali nel caso della Sapienza.

Tra le due, la Saggezza è decisamente la virtù più importante. E' la Saggezza che ci permette di raggiungere la Felicità, non di certo la Sapienza. E' infatti la comprensione di come fare le proprie scelte e di come comportarsi con gli altri che ci permette di raggiungere la vera Felicità, e non di certo il sapere tutto su come funzionano le cose.

La Felicità è l'espressione massima dell'Amore. E non è forse la Felicità Assoluta l'emozione a cui noi tutti aspiriamo?